I referendum: quando un sì o un no non bastano

La premessa: alla consultazione referendaria del 12 e 13 giugno sicuramente contribuirò alla formazione del quorum e dirò 2 sì convinti (nucleare e legittimo impedimento), un sì abbastanza convinto come male minore (scheda rossa: quesito sulla gestione dei servizi pubblici a rilevanza economica, tra cui i servizi idrici) e un sì “politico” (scheda gialla: quesito sulla possibilità di trarre profitti dalla gestione dei servizi idrici).

A mio modesto avviso, i due quesiti sulla cosiddetta privatizzazione dell’acqua avrebbero meritato una discussione e un approfondimento che lo strumento referendario non permettono, o che sarebbero pure possibili, ma solo in un paese normale quale il nostro, oggi, non è. D’altra parte il fatto che la campagna referendaria sia da subito partita con la parola d’ordine “no alla privatizzazione dell’acqua” quando nè la proprietà delle risorse (il che è ovvio!) e delle infrastrutture nè la natura pubblica del servizio sono mai state messe in discussione, è molto significativo di come, anche nel mio schieramento politico, si viaggi per eccessive semplificazioni e per parole d’ordine.

Ma siccome l’obbiettivo di questo post non è esporre la mia modesta posizione (di cui può fregare poco o nulla), ma provare a mostrare, certamente in modo non proprio neutrale, lo ammetto,  le complessità che si nascondono dietro dei semplici sì o no, mi sembra che un buon compendio sia quello che trovate qui (IlPost), mentre, per un approccio molto articolato e “economicamente” fondato, vale la pena rimboccarsi le maniche e leggere questo e questo (lavoce.info).

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: